Repellente per topi: è davvero efficace?

Il repellente per topi è davvero efficace? Il repellente è efficace se non vedi ratti in giro. Infatti, può succedere di ritrovarsi i pericolosi animali in casa per via dell’estate. Le alte temperature e la scarsità di cibo spingono i ratti a cercarlo e a intrufolarsi ovunque. Se ne hai visto uno aggirarsi per la casa o all’esterno, potrebbe non essere l’unico.

Le soluzioni “datate” puntavano sul veleno per topi per uccidere l’animale con l’ingestione. Oggi, sappiamo che i veleni sono prodotti chimici molto pericolosi e hanno l’aspetto di una caramella. Quindi, a rischio possono esserci anche bambini e animali domestici. Così, il mercato si è concentrato sul repellente come formula efficace per allontanare i ratti e i topi senza mettersi in pericolo.

Per capire se un repellente per topi è davvero efficace, si dovrebbe verificare sulla confezione o sulla scheda tecnica quali sono gli ingredienti e se sono comprensibili. Il prodotto avrà l’azione di allontanare i topi, non di ucciderli. Così, ti assicuri anche di non mettere in pericolo famigliari e amici a 4 zampe. Cosa c’è dietro a un repellente per topi?

Repellente per topi: cosa c’è dietro

Nelle schede tecniche e in etichetta, ci sono tutte le indicazioni sugli ingredienti e sulla composizione del prodotto contro i ratti. Per andare sul sicuro, dietro dovrebbero esserci piante naturali o essenze che danno naturalmente fastidio a questi animali. Il repellente biologico garantisce l’assenza di composti chimici, quindi la sicurezza per persone e altri animali.

Le piante più odiate dai ratti sono:

  • L’assenzio.
  • La menta.
  • La camomilla.
  • La ruta.

Queste piante, inserite all’interno della stessa formula, sono in grado di far fuggire i ratti a chilometri di distanza. Infatti, l’odore forte e persistente di questi elementi naturali assicura bruciore all’olfatto dell’animale, che si allontanerà per istinto.