Marijuana shop online: cosa dice la legge?

Cannabis light vs marijuana

La cannabis light è la canapa ricavata da infiorescenze femminili di Canapa Light Sativa, povera di THC e quindi non presenta gli effetti psicoattivi della marijuana. Ciò che la differenzia dalla marijuana è proprio la quantità di tetraidrocannabinolo (THC). Nel caso della cannabis light non può essere superiore allo 0,6% per legge, mentre nel caso della marijuana il livello varia dal 5 al 20%. La marijuana non legale in Italia presenta degli effetti tipici: forte auforia, fame chimica, vomito, allucinazioni, ansia, attacchi di panico, paranoia ecc. Questi effetti sono provocati dall’alta percentuale di THC presente all’interno. A differenza del THC, il CBD (cannabidiolo) è invece presente in grandi quantità nelle infiorescenze di canapa light.

 

Cannabis light cosa dice la legge?

La richiesta di cannabis light ha raggiunto un’altissima richiesta nel nostro Paese, ma nonostante ciò, la legge non è ancora molto chiara. Infatti è molto lacunosa e presenta dei vuoti normativi. La cannabis light in Italia è regolata dalla legge 242/2016, entrata in vigore nel 2017. In base a tale norma, è possibile coltivare Canapa Sativa depotenziata, ovvero geneticamente modificata in modo tale che la quantità di THC sia inferiore allo 0,6%. Si tratta un limite volutamente imposto poichè, superata tale soglia potrebbe determinare un effetto psicoattivo che è dato proprio dal THC.

La legge italiana non nomina infiorescenze, radici, foglie o altro, ed è proprio per questo motivo che all’interno della norma 242 sono presenti diverse falle. Un altro vuoto normativo si viene a delineare poichè la legge non sottolinea l’utilizzo a scopo ricreativo della cannabis light: di fatto non è né consentito, né proibito. Poichè la cannabis light è identica nell’aspetto, nell’odore ed anche nel gusto a quella classica che è proibita ed è ricca di THC, è meglio evitare di utilizzarla in luoghi pubblici, onde evitare di imbattersi in sanzioni amministrative o addirittura di dover seguire un programma riabilitativo al SERT.

 

I benefici della cannabis light

Utilizzare cannabis light apporta dei benefici. Diversi studi hanno dimostrato che la cannabis light può essere utile per alleviare alcuni problemi di salute, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, analgesiche, ansiolitiche e antidepressive. La cannabis che viene adoperata in ambito terapeutico può essere utile per alleviare alcuni sintomi di alcune malattie come: l’epilessia, le infiammazioni dell’intestino, gli stati d’ansia, ecc. E’ in grado di combattere il dolore cronico, specialmente quello di tipo neuropatico; nausee e vomiti; mancanze di appetito; sindrome di Tourette; ecc. Viene inoltre adoperata per patologie gravi quali il Parkinson o la sclerosi multipla, ma anche in ambito chemioterapico o per i disturbi alimentari.

 

Dove acquistare cannabis light online?

La cannabis light viene venduta esclusivamente da shop autorizzat,i e tra questi bisogna selezionare i più affidabili, al fine di poter acquistare soltanto prodotti di qualità. Tra i diversi shop online, CBD Collection rappresenta un vero e proprio punto di riferimento nel settore. Marijuana shop online si avvale di un team di esperti che è a disposizione dei clienti per offrire un servizio completo a 360 gradi. Tutti i prodotti presenti nel sito vengono selezionati con cura, in questo modo i clienti riceveranno soltanto articoli di qualità.